Deviatore Tiberio

IPOTESI PROGETTUALE DI VIABILITA’ ALTERNATIVA

Di una alternativa al Ponte di Tiberio se ne parla da cinquant’anni. Oggi il ponte è diventato pedonale ed è un lusso a cui faremo fatica a rinunciare. Per questo occorre trovare una alternativa seria a una viabilità messa in crisi da questa chiusura.

Il progetto portato avanti dal Comune in questi anni che vede la realizzazione di un nuovo ponte tra il Ponte degli Scout e la circonvallazione con ingresso a Inacasa, non è una alternativa al ponte ma una viabilità diversa. Chiamare questo progetto “alternativa al Ponte di Tiberio” è solo un gioco di comunicazione.

Tra alcune possibilità si è valutato di lavorare su quella meno costosa e impattante dal punto di vista paesaggistico. Al contempo è necessario creare una certa lontananza dal Ponte di Tiberio per non oscurarne la magnificenza. Per questo si è individuato un percorso che sfocia su due vie andando da subito a frazionare il traffico automobilistico, con un percorso per accedere direttamente  ai parcheggi e l’altro che prende la direttrice verso la via Marecchiese.

Inoltre si dovrà trattare di un ponte e non di una galleria o di un terrapieno  perché il catino del fiume deve rimanere libero per eventuali piene che in corrispondenza di altemaree tendono a esondare dai margini dell’invaso, andando ad invadere buona parte dell’antico letto del fiume. Vige ancora il regolamento del demanio fluviale.

Frisoni con Ceccarelli