Infrastrutture

VIVERE E LAVORARE A SAN GIULIANO MARE

LA RINASCITA
Le Infrastrutture come dicevamo, permettono le relazioni. La loro mancanza può decidere la vita o la morte di pezzi di città.Questa è la storia di San Giuliano Mare che è rimasta tagliata fuori da ogni possibilità di sviluppo quando vent’anni fa, si decise di non realizzare le due infrastrutture che l’avrebbero collegata col lungomare Nord e Sud di Rimini. Parliamo del Ponte sul Porto e il Ponte sul Deviatore.

L’Hotel delle Nazioni oggi è il simbolo del degrado e deve trasformarsi in quello della rinascita. Quest’anno alcuni imprenditori hanno scommesso su San Giuliano ristrutturando hotel e rilanciando iniziative. E’ un buon inizio ma occorre un progetto condiviso.

In questi anni abbiamo lavorato a fianco dei cittadini che vivono e lavorano a San Giuliano, accompagnandoli nella relazione con il Piano Strategico, per lo sviluppo di idee e per programmare interventi.Solo insieme si può raggiungere questo importante obiettivo di rinascita e per questo ho sollecitato le persone a sviluppare un trend che dia una prospettiva comune, che ha visto nella reatività il tema ideale e condiviso di sviluppo.

Musica, danza, spettacoli, cinema, arti visive, residenze d’artista, laboratori, sono solo alcuni temi di progetto per trasformare San Giuliano nel salotto creativo riminese. Questa traiettoria inciderà sulle scelte strategiche di cambiamento, da quelle commerciali a quelle turistiche. Da quelle residenziali a quelle balneari.

Frisoni con Ceccarelli